Artigianato

2012-10-07

I motivi dell'arte tessile calabrese

 

I motivi che decoravano i numerosi prodotti tessili dell’artigianato calabrese potevano essere tradizionali, e quindi seguire dei modelli tramandati nel corso del tempo, oppure essere il risultato della fantasia della tessitrice.

Disegni tipici erano quelli che riproducevano frasche intrecciate a foglie di vite, con al centro una composizione di fiori; esisteva la rosa spinata, cioè una rosa o una stella circondata da piccoli rombi in sequenza; la catena stellata, che riproduce delle stelle negli spazi lasciati liberi da una catena intrecciata.

L’uva e la vite sono spesso al centro di queste riproduzioni: ricordiamo infatti il disegno della vigna antica, che riproduceva grappoli d’uva uniti gli uni agli altri, o la vigna francese, con grappoli più piccoli. Potevano esserci anche particolari richieste per nuovi disegni, e così questi motivi prendevano il loro nome o dal loro soggetto o da colui che li aveva ideati: ricordiamo il disegno di Don Andrea, che rappresenta un roseto, oppure il mazzetto spinato, con fiori e rosai.

Le coperte così realizzate venivano spesso decorate con bordi più o meno sottili, frange o merletti.