Eventi e Spettacoli

2012-11-30

Al via la prima edizione del TropeaFestival Leggere&Scrivere



Dall’11 al 16 dicembre 2012 si svolgerà la prima edizione del TropeaFestival Leggere&Scrivere che nelle serate conclusive ospiterà, quest’anno, il Premio Letterario Nazionale Tropea. Il Festival si preannuncia  come uno degli eventi più importanti della Calabria per contenuti e aspettative grazie alla collaborazione del mondo culturale regionale e al largo entusiasmo e consenso  dei cittadini. Gli eventi del programma si svolgeranno a Soriano Calabro, Serra San Bruno e Vibo Valentia oltre che, naturalmente, a Tropea con lo scopo di diffondere contenuti validi nell’intera regione. Una ricca sequenza di eventi fra incontri, dibattiti, focus, approfondimenti, itinerari e molto altro, abbinate a scrittori di fama, intellettuali, performers ed artisti di ogni genere. Fra gli ospiti citati in conferenza spiccano i nomi di Lidia Ravera, Mario Tozzi, Bice e Carla Biagi, Carmine Abate, Gian Arturo Ferrari e altri ancora. Tutte intelligenze chiamate a un confronto fra lettura e scrittura nell’epoca dei nativi digitali, per un percorso che non è quello di un tradizionale festival di letteratura. Da Tropea, incontaminata meta del turismo nazionale e primatista assoluta in merito di presenze straniere, gli appuntamenti del suo fitto cartellone andranno a toccare anche alcuni siti fondamentali del suo circondario ricco di storia e consapevolezze con gli Itinerari Culturali Vibonesi che, partendo proprio dal suo capoluogo, attraverso un suggestivo audio-viaggio, riallacceranno i fili della memoria allargandone la prospettiva a Serra San Bruno e Soriano, tramite le pagine più pregiate della letteratura di reportage nel ricordo di grandi scrittori passati per la Calabria e inevitabilmente toccati dal suo fascino. Sabato 15 e domenica 16 il festival ospiterà le serate conclusive della sesta edizione del Premio Letterario Tropea, che è il primo riconoscimento nazionale ad aver adottato il formato e-book per veicolare presso la sua giuria tecnica (presieduta da Isabella Bossi Fedrigotti) e popolare, la terna dei finalisti dalla quale uscirà il vincitore assoluto. Particolarmente stimolante il programma della rassegna che prevede una full immersion di letteratura, riflessioni e spettacolo. Il TropeaFestival ha inoltre dedicato una qualificata sezione ai bambini e ragazzi, i quali saranno piacevolmente coinvolti in letture animate e matinée teatrali. Da segnalare inoltre un laboratorio di scrittura collettiva, con la collaborazione dell’innovativo sitowww.20lin.es, che riguarderà i ragazzi dell’Istituto d'Istruzione superiore comprensivo di Tropea .Un progetto appassionante e aperto ad ogni stimolo creativo, che svela un’immagine quasi ideale della Calabria, con un team di esperienza integrato da giovani entusiasti e desiderosi di scambiarsi opinioni e condividere spazi, per stimolare le proprie conoscenze, accrescendo nel contempo la capacità di interpretare la realtà contemporanea attraverso le forme tradizionali della lettura e scrittura, quasi obbligatoriamente aggiornate alle necessità dei tempi moderni. Una proiezione ideale di quanto seminato nel suo giovane ma già significativo tempo dal Premio Letterario Tropea, che con umiltà ma altrettanta determinazione ha visto riconoscere gli scopi e le finalità ben oltre i suoi confini regionali, e che quest’anno allinea nella rosa dei finalisti le affilate penne di Benedetta Cibrario, Mimmo Gangemi e Alessio Torino.